amministrazione trasparente

albo on line

PRIVACY - GDPR

 

PRIMO POSTO AL SAFFI AL CONCORSO  IL MARE NEL PIATTO

- manifestazione  nazionale di cucina  tra istituti alberghieri-

 

Firenze - Dopo soli 10 giorni dal suono della campanella, l'Istituto Alberghiero SAFFI si aggiudica il  posto più alto del podio al Concorso nazionale di cucina IL MARE NEL PIATTO, gara organizzata a Salerno in occasione del XX Raduno nazionale dei marinai d'Italia e della "Settimana del mare".

 

Il concorso, aperto esclusivamente agli Istituti Alberghieri rappresentativi dell'intero territorio nazionale, ha previsto  la partecipazione degli studenti delle ultime due classi di cucina dell'anno scolastico 2019/2020. Il fine: promuovere la creatività nell'utilizzo delle risorse ittiche e in particolare del pesce azzurro, quest'ultimo uno degli elementi della Dieta mediterranea, patrimonio immateriale Unesco.

 

Mattia Berdecchia della classe 4C ENO del Saffi ha conquistato la giuria, composta da uno chef di fama internazionale, un esperto della ristorazione, un giornalista enogastronomico, un medico nutrizionista e un rappresentante dell'A.N.M.I., con la realizzazione del proprio piatto "Tataki di palamita con salsa di pane toscano, cremoso di pecorino toscano, quenelle di patate con limone e timo e pomodorini confit". 

 

La pietanza proposta ha dato vita ad un originale e interessante connubio che ha visto protagonisti sia ingredienti della tradizione toscana sia prodotti del Mediterraneo rivisitati con tecniche internazionali.

 

Questo successo sottolinea  la convinzione del Saffi che la scuola,  come la cucina,  sia strumento di unione, ma anche di sperimentazione di percorsi innovativi atti a garantire ai propri studenti un ampliamento degli orizzonti culturali.

VENERDI' 28 GIUGNO 2019

 

AL SAFFI I VINI DEL CASTELLO DI VERRAZZANO

una cena dedicata alla coppia più vecchia del mondo: vino e cibo-

 

Firenze - Venerdì 28 giugno 2019 il Ristorante Didattico dell'Istituto Alberghiero A. Saffi, ospiterà una cena nella quale i vini del Castello di Verrazzano saranno protagonisti.

Se  vino e cibo sono  la coppia più vecchia del mondo, il menu pensato dagli studenti dell'Istituto di via del Mezzetta trova il vino ideale di accompagnamento delle pietanze, capace di valorizzarne profumi e sapori.

A Verrazzano la tradizione del vino è molto antica. I vigneti e gli oliveti della proprietà sono descritti in un manoscritto del 1150 della Badia di Passignano.  Il Castello divenne  proprietà della famiglia Verrazzano e qui nel 1485 nacque il navigatore Giovanni da Verrazzano, scopritore della baia dell’odierna New York.

Così, ricette dal sapore insolito, semplicissime ma particolari, diventano oggi eredi della cultura dello stare a tavola come da tradizione.

La cena vedrà conversare il Tonno del Chianti su crema di zolfini e olio al Rosmarino la Carabaccia e gli Gnocchi di patate e cacao al Pesto. Il Petto d’Anatra all'arancia  verrà presentato con indivia caramellata. A incorniciare il menu è stato singolarmente inserito un Crumble di mandorle con mousse a cioccolato e caramello salato.

Grazie ai vini del Castello di Verrazzano, in questa occasione sarà semplice e di gran soddisfazione  scegliere la bottiglia giusta, trasformando la cena in un’esperienza sensoriale impeccabile.

La passione vien leggendo... Niccolò Malaman (1I), Francesca Marcucci ( 1E) e Fabiana Pieri ( 2E)  con le loro recensioni sono tra i vincitori del XIX concorso di lettura Libernauta! 

COMUNICATO STAMPA

31 maggio 2019

 

AL SAFFI CENA RINASCIMENTALE

gli studenti proporranno anche le descrizioni gratuite del Cenacolo di Andrea del Sarto-

 

Firenze  - Venerdì 31 Maggio 2019, l'Istituto alberghiero Saffi propone una CENA RINASCIMENTALE organizzata dagli studenti presso il Ristorante Didattico .

I partecipanti potranno degustare un menu che si ispira al Cinquecento: zuppa di farro e fagioli, maltagliati "tra schiavitù e stregoneria" e un secondo piatto ispirato proprio all'Utima Cena.

Una serata particolare anticipata dalle visite gratuite pomeridiane (dalle 17.30 alle 20.30) condotte dagli alunni dell'indirizzo di Accoglienza Turistica che portano alla scoperta di uno dei capolavori della pittura rinascimentale: Il Cenacolo di Andrea del Sarto.

La serata sarà, inoltre, un momento di riflessione e condivisione dei risultati del progetto Pon, IL PATRIMONIO ARTISTICO PRESO PER MANO DALLE SCUOLE, che ha visto coinvolti in un anno scolastico diverse istituzioni sia scolastiche -gli istituti facenti parte della Rete Gaia- sia culturali  - polo Museale Della Toscana, Fondazione Memofonte, Accademia della Crusca, Comune di Firenze e di Sesto Fiorentino -

CON IL SAFFI

ALLA SCOPERTA DEL CENACOLO DI ANDREA DEL SARTO

 

Firenze - Nell'ambito del progetto Pon, IL PATRIMONIO ARTISTICO PRESO PER MANO DALLE SCUOLE, hanno preso il via le visite gratuite al Museo del Cenacolo di Andrea del Sarto tenute dagli studenti dell'Istituto alberghiero Aurelio Saffi, che vedono impegnate le classi dell'indirizzo di Accoglienza Turistica.

 

Partite il 12 maggio 2019, con un grande successo di pubblico, le 'descrizioni guidate' proseguiranno ogni domenica fino alla metà di giugno 2019 con orario dalle 9.00 all13.00.

I visitatori saranno accompagnati alla scoperta di uno dei capolavori della pittura rinascimentale, che molti fiorentini non conoscono. Il museo occupa gran parte di un antico convento dei Vallombrosani intitolato a San Salvi e prende il nome dal Cenacolo, un grande affresco raffigurante l'Ultima Cena, posto nel refettorio, opera di Andrea del Sarto. Nei locali del convento sono collocati importanti dipinti della prima metà del Cinquecento, dal Pontormo a Franciabigio, da Raffaellino del Garbo al monumento funebre a San Giovanni Gualberto, fondatore dei vallombrosani, ordinato nel 1505 a Benedetto da Rovezzano e rimasto incompiuto.

 

Il programma sarà arricchito da eventi speciali.  Venerdì 31 maggio le visite saranno effettuate nel pomeriggio (dalle 17.30 alle 20.30) poiché i visitatori avranno l'opportunità di partecipare alla CENA RINASCIMENTALE organizzata dagli studenti dell'indirizzo Enogastronomia, presso il Ristorante Didattico del Saffi che si trova a pochi metri dal museo. Gli ospiti potranno degustare un menu che si ispira al Cinquecento: zuppa di farro e fagioli, maltagliati "tra schiavitù e stregoneria" e un secondo piatto ispirato proprio all'Utima Cena. La serata sarà, inoltre, un momento di riflessione e condivisione dei risultati del Progetto che ha visto coinvolti in un anno scolastico diverse istituzioni sia scolastiche -gli istituti facenti parte della Rete Gaia- sia culturali  - Polo Museale della Toscana, FONDAZIONE MEMOFONTE, ACCADEMIA DELLA CRUSCA, COMUNE DI FIRENZE E DI SESTO FIORENTINO -. 

E la serata conclusiva,  Venerdì 14 giugno 2019, che oltre a proporre le visite pomeridiane al Museo e la cena Rinascimentale, ospiterà la performance di Lorenzo Degl’Innocenti #Rinascimentofurioso: Tutto quello che avreste voluto sapere sul rinascimento e non avete mai osato chiedere… (per pudore o per pietà), la quale andrà a  raccontare un periodo fondamentale della storia italiana, usando il linguaggio del comico, dell’irriverenza e dell’umorismo. Battute fulminanti, lazzi e improvvisazioni che coinvolgono il pubblico in un grande gioco, rendendolo protagonista inconsapevole.

PRENOTAZIONI ONLINE  SOLO DELLE CENE:  www.alberghierosaffi.edu.it

RASSEGNA STAMPA:

12 MAGGIO 2019   FLORENCE COCKTAIL WEEK


Il secondo posto del Contest Giovane Talento under 25, dedicato ai giovani barman fiorentini, porta la firma di Carlo Alberto Cucuzza, allievo del nostro Istituto.
Un ragazzo determinato Carlo Alberto che non si arrende alle prime difficoltà. Allievo della 4^C Sala e Vendita, si contraddistingue per l’eleganza nei movimenti e nella passione per il bere miscelato.
Davanti ad una giuria internazionale, un pubblico curioso, amici e compagni di classe, ha saputo gestire l’emozione mentre parlava del suo cocktail TRINITA’. Un drink trasparente,secco con il quale ha voluto rendere omaggio al Centenario del Negroni e all’Aperitivo Italiano.
Aggiunge così a poco più di 18 anni, un altro “mattoncino” al suo percorso professionale che si preannuncia ricco di sorprese e grandi soddisfazioni.

Firenze- Sabato 13 aprile 2019 torna la consueta festa annuale dell'Istituto Alberghiero A. SAFFI che quest'anno sarà proposta in versione primaverile.

 

La FESTA DI PRIMAVERA del Saffi come di abitudine schiude i cancelli e si apre alla cittadinanza, organizzando una serie di interessanti attività: dal pranzo toscano a buffet con una nota etnica, alla premiazione dei vincitori del concorso interno “Premio Elisabetta Forni”, indirizzato ai migliori allievi dei 4 indirizzi dell’Istituto (accoglienza turistica, enogastronomia cucina, sala e vendita, pasticceria); dalla presentazione dei programmi di scambio (interregionale con Roma e Enna; internazionale con  Giappone, Philadelphia-USA- e Corea del Sud), alla partecipazione all'Erasmus e al Treno della Memoria.Inoltre, conclude la selezione per l’allievo che parteciperà alla finale regionale del concorso Dulcis in primis, poi un laboratorio di origami e un angolo di divertimento per i più piccini grazie a un'animazione a loro dedicata.

Alle 12.30 la manifestazione si apre presso l'area antistante il Ristorante Didattico con un pranzo a buffet che parla di tradizione toscana ma, se la Festa di Primavera racconta le esperienze dei propri studenti nel mondo, non potevano mancare pietanze che rappresentassero gli altri  paesi e, quest'anno, sono state scelte sia la cultura gastronomica coreana  sia  un piatto dell'espressione della cucina di  Philadelphia.

Insomma, un ricco programma di eventi quello della FESTA DI PRIMAVERA che diventa per il Saffi un modo per fare della scuola una comunità aperta in costante dialogo col territorio.

Sede via del Mezzetta, 15

tel. 055666383 - 055677142
fax 055670597

 

e-mail: firh01000p@istruzione.it
            firh01000p@pec.istruzione.it

   
Succ. Gramsci via del Mezzetta, 15

tel. 055609956 - 055610229
fax 055606815

  codice fiscale: 80032250484    
Succ. Nicolodi via Nicolodi, 2 tel. 0555002185 
fax 0555059422
  codice meccanografico: FIRH01000P    
Succ. La Fantina Erta Canina, 23 tel e fax 0552466474      

webmaster: Stefano Da Rè